Spedizione gratuita su ordini pari o superiori a € 90
0
0,00
  • Carrello vuoto

    Nessun articolo presente nel carrello

Piante da Esterno e Interno

Ci sono numerose specie che fioriscono proprio in autunno e che quindi possono tenerci compagnia durante i lunghi mesi freddi. Bisogna solo informarsi bene e trovare le piante giuste per noi, la nostra casa e il nostro pollice più o meno verde. Io vi ho fatto un po’ di scrematura e vi propongo cinque specie diverse fra loro, ma facili da mantenere.
Cominciamo con una delle piante che preferiamo in assoluto, il ciclamino. Pianta facile da coltivare, fiorisce proprio tra settembre e marzo. Se ben tenuta può fiorire anche per molti anni di seguito. Amante dei luoghi freschi e umidi, trova perfetta collocazione in luoghi con temperatura non superiore ai 15°. Teme muffe e marcescenze, per cui attenzione a non tenere il terreno troppo bagnato.

Continuiamo con la Yucca. Perfetta pianta da appartamento, dalle foglie appuntite e carnose. Produce fiori bianchi a volte sfumati di rosso dall’estate all’autunno: decisamente ideale per le nostre case.

Ci sono poi i crisantemi: per molti considerati fiori portatori di messaggi tristi, con i loro colori possono trasmettere emozioni decisamente opposte. Il nome significa fiore d’oro ed è considerata una pianta a fioritura invernale. E’ una pianta molto resistente che ama la luce.

Piante Esotiche

La pianta di annona produce dei frutti esotici che poche persone in Italia conoscono.

La pianta di annona non è solo una presenza comune nel Sud America e nei paesi dell’Africa del Sud ma è una pianta che si è ambientata così bene in Calabria che in questa zona del nostro Sud se ne coltiva una varietà tipica che ha ottenuto persino il De.c.o. (Denominazione Comunale di Origine).

La pianta di annona ha un sapore dolce e aromatico tipicamente esotico molto apprezzato dai calabresi che da generazioni degustano “u nonu” nome dialettale della pianta di annona in Calabria.

Peccato che i frutti esotici, dal profumo e dal sapore veramente gradevole, che la pianta di annona produce abbiano un difetto: si conservano per poco tempo e con difficoltà.

Per conservarli più a lungo le popolazioni locali li trasformano in diversi prodotti dolciari tradizionali come il gelato, il sorbetto, la marmellata e in deliziosi dessert.

Piante da Frutto

Lo Chiamano il Re degli Agrumi, un gioiello da custodire gelosamente.

Lo Chiamano il Re degli Agrumi: Il Limone. Un Gioiello da custodire gelosamente.

Il Limone (Citrus x limon) è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Rutacee, parente quindi di arance, mandarini e pompelmo.

Non si hanno molte certezze sulla sua storia; si tratta di una specie ibrida, nata dall’incrocio tra cedro e arancio amaro, da secoli è ormai considerata una specie autonoma che si riproduce per innesto e talea. Conosciuto già al tempo dei Romani (ma in forme ben diverse da come lo conosciamo oggi), la sua coltivazione si diffonderà solo dopo il X sec. DC a partire dalla Sicilia.

Per coltivare limoni occorrono specifici accorgimenti, una collocazione adatta e dovute cure. Lo sanno bene gli agricoltori del bacino del mediterraneo che hanno un legame speciale con le loro piante. Per molti di loro, infatti, le piante da frutto ed i limoni, in particolare, sono come delle gemme preziose da custodire negli angoli più nascosti dei propri giardini, negli anfratti più protetti, al riparo da intemperie e sguardi indiscreti.

Giardini e non orti, perché è proprio così che i contadini del sud chiamano i propri agrumeti. Piante di limone coltivate e curate non solo a mero scopo produttivo, per utilizzarne i frutti in cucina o gustarne il rinfrescante succo; il rapporto tra contadino ed i propri limoni non si esprime semplicemente con un io ti coltivo, tu mi dai i frutti; do ut des, come dicevano i latini. In realtà c’è ben altro… molto di più!

Login

Lost your password?